Guide

Guide all'utilizzo del Software Webfatt

FATTURA ELETTRONICA - Come configurare il software per creare la prima fattura


Dopo aver ricevuto le credenziali per l'accesso al servizio di fatturazione elettronica (se non si è ancora fatto seguire questa guida); per procedere alla creazione di una Fattura Elettronica, è necessario assicurarsi di aver seguito questi passaggi:


Valorizzare correttamente tutti i campi presenti nelle configurazioni del software riguardanti la propria azienda:

  • Ragione sociale
  • Indirizzo
  • Cap
  • Provincia
  • Comune
  • Partita iva (11 numeri)
  • Codice fiscale (se si tratta di una società solitamente corrisponde alla partita iva)
  • Codice destinatario (maggiori informazioni


Creare (se non esiste) la scheda del cliente valorizzando, oltre ai dati fiscali necessari, la tipologia di anagrafica(è consigliato ma non indispensabile in quanto sarà possibile inserire anche successivamente il codice destinaratio del cliente):

  • Azienda Privata o Utente Privato (se non si conosce il codice destinatario del cliente inserire nel campo "Cod. Destinatario" sette zeri "0000000")
  • Pubblica Amministrazione (il campo "Codice Ufficio" dev'esser obbligatoriamente valorizzato con il codice ufficio dell'ente composto da 6 caratteri)




Prima di procedere all'apertura della finestra per la creazione di un nuovo documento assicurarsi di aver impostato la tipologia di documento (di solito FA o FA-PA per la pubblica amministrazione) per cui si vogliono fare "Fatture Elettroniche" abilitando il check rispettivo e scegliere il tipo documento per la fattura elettronica.




Una volta effettuate le suddette configurazioni si può procedere all'apertura della finestra per la creazione della fattura.


Durante la creazione del documento bisogna tener presente che:

  • La data di invio del documento deve coincidere con quella del documento (quindi è necessario inviare la fattura il giorno in cui la si crea).
  • Verranno esportate/inviate solo le righe con descrizione, quantità, prezzo unitario e codice iva valorizzati, pertanto non è consigliato inserire righe descrittive.
  • E' consigliato indicare il metodo di pagamento in uno dei seguenti modi:
  •     Selezionare una tipologia di pagamento tra quelle configurate (controllare che tra i parametri della tipologia di     pagamento selezionato (nella "Tabella Pagamenti" ) sia correttamente valorizzato il campo "Fattura Elettr.")
  •     Se si utilizzano le scadenze manuali è necessario indicare se si tratta di "Ri.Ba." o "Bonifico bancario" per             esportare le scadenze nelle fatture elettroniche.
  • Abilitare la voce "Split Payment " se si tratta di una fattura verso la Pubblica Amministrazione e non si riceve il pagamento dell'iva (è consigliato consultare l'ente destinatario del documento al fine di sincerarsi dell'effettiva necessità di applicazione del suddetto meccanismo).

Dopo aver compilato il documento con tutti i dati necessario per procedere all'invio bisogna impostare il numero progressivo di invio; il progressivo di invio non è collegato al numero del documento ma ha una sua progressione e serve appunto a mantenere il numero di invii effettuati allo SDI, andando nella sezione "Fattura Elettronica" del documento si trova il campo in cui è possibile impostarlo, di base ad ogni nuovo documento viene proposto il primo progressivo successivo disponibile; si può anche utilizzare il pulsante (quello con le frecce) per la proposta di un nuovo numero.



N.B: il progressivo di invio per una fattura già inviata allo SDI ma che ha ricevuto notifica di scarto va modificato per effettuare un nuovo invio dopo la correzione del documento (per maggiori info sulle notifiche clicca qui).

Una volta che si è impostato il numero si può procedere a cliccare sul pulsante "Invia /Esporta E-Fattura" si aprirà la finestra per la creazione e l'invio della fattura.



I  questa finestra è possibile inserire tutti i dati aggiuntivi necessari alla fattura elettronica, e procedere alla generazione del file XML "ESPORTA XML" o inviare direttamente la fattura allo SDI "Invia / Firma / Conserva".


Nota bene 

E' consigliato verificare con attenzione tutti i dati inseriti nel documento e la loro correttezza in quanto, una volta inviato, il documento non potrà esser annullato. In caso di errori l'unico modo per annullare una fattura è emettere una nota di credito. Per informazioni sugli esiti delle fatture (Esiti Invio Fatture)

Crea subito il tuo account
e scopri tutte le funzionalità di Webfatt!

USALO SUBITO GRATIS
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy. Ok, acconsento